Scegliere il colore del matrimonio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti)
Loading...
0
1542
colore-matrimonio

Il colore per eccellenza del matrimonio, da sempre, è considerato il bianco ma negli ultimi tempi vengono utilizzati sempre più colori, quindi vediamo come scegliere il colore del matrimonio.
A guidare questa scelta, possono venire in soccorso alcuni fattori:

• valutare il colore preferito della sposa;
• potete scegliere la tonalità in funzione della stagione o a seconda dell’ambiente e della location selezionata;
• le tonalità fredde sono indicate in ambienti piccoli se volete renderli più ariosi e ampi;
• le tonalità calde rendono gli ambienti più caldi e intimi;
• se non volete scegliere un unico colore, si potranno realizzare degli accoppiamenti.

I colori caldi sono ovviamente i più indicati per un matrimonio estivo.
Se il matrimonio si terrà durante i mesi di luglio e agosto i colori da scegliere saranno: gli arancioni, i rossi e i gialli che rendono, al meglio, in presenza di una forte luminosità.
I toni del blu armonizzano meravigliosamente con il bianco, che tende a diluirne la tonalità.

Per un matrimonio organizzato in campagna si può scegliere il colore verde, che può essere abbinato con alcune tonalità dell’arancione, certamente le più tenui.
Il colore turchese o l’azzurro, coniugato nelle varie tonalità, può essere scelto, anche abbinato a un caldo dorato, qualora la festa si svolga al mare: in una villa a strapiombo sul mare o su di una spiaggia, su una barca a vela o su di un battello.

Per un matrimonio in primavera non bisogna dimenticare la dolcezza e la tenerezza del color lilla, che ritroverete nelle raffinate ortensie e nell’eleganza malinconica e nostalgica del glicine.
Dopo la scelta del colore, esso diventerà l’elemento cui fare riferimento per molti altri aspetti della festa di nozze: il bouquet, le bomboniere, l’addobbo floreale, il colore dei sacchetti o dei nastrini per i confetti, di alcuni particolari del vestito da sposa, per il fiore all’occhiello dello sposo e dei testimoni di sesso maschile, per l’abito delle damigelle, per i tovagliati, per i segnaposto, per le decorazione della torta nuziale.

Ricordarsi, comunque, di non esagerare mai, perché l’eleganza nasce dalla misura e da piccoli particolari, che alludano senza mai definire troppo – a meno che di “giovani sposi” che possono, in questo senso, permettersi di osare qualcosa in più senza scadere nella volgarità.
L’unica cosa che deve essere evitata assolutamente, è quella di chiedere agli invitati di indossare abiti di un particolare colore!

Vediamo, adesso, il significato dei principali “colori guida”:

Rosso
Simboleggia il sole, la guerra e la virilità. Può essere associato al fuoco, alla magnificenza, all’amore, alla gioia, alla passione, all’energia, alla sessualità, al sangue, ma anche alla ferocia e alla collera.

Verde
Indica la speranza, la contentezza, la trasformazione della natura, l’abbondanza, la prosperità.

Blu
Simboleggia la verità, l’intelletto, la saggezza, la lealtà, la fedeltà, la costanza, la castità. Può anche simboleggiare l’innocenza, la fede, la tranquillità.

Giallo
Se chiaro, rappresenta la luce del sole, l’intelletto, l’intuito. Nella tonalità scura, indica slealtà, tradimento, gelosia, ambizione, avarizia e perfidia.

Marrone
Rappresenta la terra e tutte le sue declinazioni.

Viola
Significa intelligenza, conoscenza, santità, sobrietà, umiltà, penitenza, temperanza, nostalgia, verità, vecchiaia.

Arancione
Simboleggia il fuoco e la lussuria.

Argento
Simboleggia la luna, il principio femminile e la verginità.

Bianco
È il colore del matrimonio per antonomasia: simboleggia l’innocenza, la luce, il sole, l’aria, la castità, la santità, la sacralità e la redenzione.

Oro
Simboleggia il fuoco, la luminosità, la gloria e il grano maturo.