fiori-matrimonio-stagioni
Allestimento matrimoni, Informazioni e curiosità sul matrimonio, Matrimonio di stagione

Le stagioni dei fiori

I fiori, nell’organizzazione di un matrimonio, sono certamente un aspetto molto importante, considerato come essi spesso rappresentino anche il filo conduttore o il tema stesso delle nozze.
Quando si deve scegliere il tipo di creazioni floreali, per prima cosa, si deve tenere conto dello stile che si è preferito per le nozze e del tipo di abito scelto dalla sposa, sia per stile sia per colore.
Per scegliere il tipo di fiori da utilizzare per le creazioni floreali, è molto importante considerare la stagione durante la quale avverranno le nozze, perché, a seconda della stagione, cambieranno anche i fiori sul mercato.
L’ambiente è un altro fattore determinante nella scelta dei fiori adeguati. Da qualche anno a questa parte si è fatta strada la tendenza ad affiancare nelle composizioni frutti e piante verdi insieme ai fiori, così da dare maggior colore al risultato.
Anche se, in qualunque stagione dell’anno, è possibile reperire sul mercato quasi qualunque tipo di fiori, la scelta di utilizzare quelli stagionali ha anche un senso anche rispetto alla loro maggiore durata.
I fiori fuori stagione, infatti, hanno bisogno di cure maggiori e la loro durata è più limitata.

Ecco una panoramica del tipo di fiori che nascono nelle diverse stagioni:

Inverno
Amaryllis, Orchidea, Cymbidium, Phalaenopsis, Mimosa, Sterlizia, Fresia, Anemome, Crocus, Iris, Tulipano, Calla.

Primavera
Amaryllis, Orchidea Phalaenopsis, Garofano, Ranuncolo, Gelsomino, Fresia, Tulipani, Calla, Lilium, Iris, Margherita, Gerbere, Celosie, Ortensia, Rose, Lysanthus, Anthurium.

Estate
Gerbere, Dahlia, Girasole, Tuberosa, Bocca di leone, Bouvardia, Ginestra, Gelsomino, Alstroemeria, Orchidea Cymbidium, Crocus Sativu.

Autunno
Agrifoglio, Ilex, Stella di natale, Bucaneve, Girasole, Tuberosa, Sterlizia, Bouvardia, Celosia, Crocus sativus.

Come si può osservare, la scelta, stagione per stagione, è ampissima; una volta trovata la location e deciso il mood delle nozze, la scelta del fiore arriverà facilmente.

All’inizio della stagione primaverile, si possono scegliere le varietà insolite a “tutto colore” dei piccoli fiori di stagione: Muscari azzurri, Ranuncoli e Fresie, che portano alla mente le atmosfere delle antiche case di montagna.
Questi fiorellini sono molto adatti per gli addobbi matrimoniali: bisogna però, fare attenzione a scegliere i contenitori adatti.

Tra febbraio e marzo fioriscono i Bucaneve; inoltre i Campanellini bianchi che, deliziandoci con il loro fresco profumo, sono diventati un fiore di tutte le stagioni, ma in questo periodo dell’anno si fanno ammirare per eleganza, regalando nelle decorazioni un effetto raffinato e romantico.

In estate, non dimenticate le profumatissime Bocche di leone, dal profumo molto intenso e particolare, che riporta, chiudendo gli occhi, ai profumi dei giardini dell’infanzia.

Protagoniste dell’autunno sono invece le Dalie e le Calendule che spesso vengono affiancate da piccoli frutti rossi, dal caldo colore delle castagne, ma anche da foglie dal colore tipico dell’autunno.

Ogni tipo di fiore, oltre a nascere in una precisa stagione, ha un suo preciso significato.

Vediamo ancora il significato dei più comuni:

Mimosa: senso del pudore.
Alisso: pace del cuore.
Altea rosa: fecondità.
Agrifoglio: abbondanza, fecondità.
Anemone: leggerezza.
Arancio: il fiore che per eccellenza indica il matrimonio, rappresenta la verginità e la purezza.
Artemisia: contentezza.
Azalea: inspiegabile e improvvisa gioia.
Biancospino: speranza e buona fortuna.
Bucaneve: nuova speranza.
Calla: bellezza, la raffinatezza.
Camelia: costanza, stima e ammirazione.
Caprifoglio: fedeltà e legame d’amore.
Ciclamino: amore umile.
Ciliegio: purezza e augurio di felicità.
Clematide: buon augurio per chi si mette in viaggio. Crisantemo: in Italia è il fiore dei morti, mentre in Cina, Giappone e nei paesi anglosassoni e simbolo di gioia, vitalità e pace. In Cina e Giappone viene regalato alle spose.
Dalia: abbondanza.
Edera: fedeltà e amore esclusivo. Felce:. simboleggia il mistero. Fiordaliso: amicizia sincera. Fucsia: cordialità.
Garofano: amore puro e profondo. Gelsomino: grazia, eleganza, amore coniugale. Giglio: purezza.
Girasole: l’amore venerante.
Giunchiglia: desiderio.
Glicine: amicizia e disponibilità.
Ibisco: bellezza precaria, proprio come questi fiori, che sfioriscono presto.

Le decorazioni floreali in chiesa e nella location devono sempre seguire i criteri di simmetria, fascino e grazia.
Esse sono la prima cosa che gli invitati vedono quando entrano in chiesa e compongono lo stile dell’intero evento nuziale.
Sfarzosi o minimal, dai colori tenui o vivaci, classici o moderni, sono i fiori che ci forniscono i primi indizi dello stile dell’intero matrimonio, del gusto degli sposi, della bravura del fiorista.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.